76/100 - Ristorante 'La Conca Verde' (Trescore - BG): Un eccellente evergreen

Andiamo alla Conca Verde avendo acquistato con Groupon una cena alla carta a 4 portate.

Compro i deal di Groupon solo se prevedono un menu alla carta. Trovo coraggioso e sensato, da parte di un ristoratore, mettere da parte il guadagno e puntare sulla pubblicità e sul passaparola che crea un'iniziativa del genere. Se il ristoratore è onesto, non guadagnerà nulla nell'immediato, ma lo farà certamente con la buona pubblicità dei suoi avventori. E'stato questo il caso della nostra esperienza in questo blasonato e sempreverde locale situato in Val Cavallina.

La trattoria è situata in una zona defilata di Trescore, non lontana dalla splendida Villa Canton. Il locale occupa il piano terra di una casa di inizio Novecento.

Atmosfera piacevole, luci soffuse e candele accese. Un po' démodé se vogliamo, ma il contesto è piacevole, casalingo.



Veniamo seguiti alternativamente dai due titolari, uno dei quali genuinamente socievole, l'altro un po'ruvido e sbrigativo. Per dirla tutta: quest'ultimo si interrompe nel bel mezzo del nostro ordine per andare in cucina.

Esordiamo con un eccellente timballo ai tre risi con crema di piselli, Piatto originale e sapido, cucinato splendidamente. Livello notevole davvero. 

L'altro antipasto è composto da scamorza affumicata alla griglia con polenta e funghi trifolati, discreto.


Tra una portata e l'altra commentiamo con piacere la scelta di inserire nel menu numerose portate vegetariane e degustiamo un calice di vino prodotto dagli stessi ristoratori, un sapiente incrocio di Merlot, Cabernet e Franconia dal gusto rotondo e abboccato.

I primi rivelano la qualità delle materie prime, cucinate in modo semplice e sapiente.
Gli elementari spaghetti integrali con verdure hanno il sapore dell'orto e la leggerezza dell'olio extravergine.

Anche i tortelli con Taleggio di malga si inseriscono nel solco della qualità, con cottura perfetta e sugo cremoso. La pasta è ottima, spessa, fatta a mano.


Un secondo solamente è un po'deludente. Si tratta della 'Composizione di verdure', che consiste in sostanza in un assaggio di tre torte salate. Più un antipasto che un secondo piatto.

Il manzo all'olio, invece, è ben cucinato. Carne ricca e un po'grassa come si addice agli stracotti lombardi. Purea di patate e polenta fanno da ottimo contorno.

Chiudiamo con un notevole e delicato gelato alla cannella su purea di mela verde (ottimo per la digestione).

E con una piacevolissima torta alle pere.


Considerato il costo pro capite di 19,50 euro a testa (con il coupon), non ci hanno nemmeno addebitato il caffè che era extra.

Questo è un esempio di accoglienza e professionalità. In un posto dove si mangia davvero bene.


 
Locale ed ambientazione: 80/100 – accogliente la veranda. Bella la parte esterna per l'estate
Servizio: 75/100 – un po'altalenante ma nel complesso positivo.
Mise en place, coperto: 75/100 – pane carasau e classico, mise en place semplice
Timballo: 85/100 – oltre la media
Scamorza: 70/100 – nulla di entusiasmante
Spaghetti: 75/100 – semplicità = difficoltà
Ravioli: 80/100 – golosi
Composizione: 65/100 – non l'ho capita
Manzo: 75/100 - ricco
Gelato: 85/100 - intelligente
Torta: 75/100 - ottima