Sagra del Tartufo nero bergamasco - Spirano (BG)

Nella Bassa Bergamasca c'è un festival settembrino dedicato al tartufo nero, un'eccellenza gastronomica della nostra terra, peraltro scarsamente conosciuta e riconosciuta.
 

Tra l'altro, lo spirito di questa celebrazione dedicata al magnifico fungo (non è un tubero!), si iscrive perfettamente nel variegato panorama delle tematiche legate all'Expo di prossima apertura; perciò ci auguriamo che venga tenuta in giusta considerazione.


Ben attrezzata ed organizzata, la sagra pecca forse nell'aspetto più importante, quello del cibo; a noi è parso che un alimento di tale prestigio - il tartufo appunto - non venga propriamente valorizzato dai piatti proposti, non tanto nella ricetta quanto nella realizzazione degli stessi.


C'è da dire che in questa edizione si è avuta una richiesta di coperti quasi doppia rispetto alle previsioni e quindi noi ritardatari (siamo arrivati dopo le 21) ci siamo dovuti accontentare. 

I tagliolini al tartufo, piatto giusto nell'idea, con un sugo senza altre aggiunte a coprire il nobile alimento, potevano essere migliori nella cottura e più morbidi.


Il piatto a base di polenta, taleggio e tartufo è giusto ed equilibrato nei sapori; il patè poteva essere amalgamato nell'impasto.


L'augurio è di vedere nei prossimi anni una crescita di questa riuscita e bella manifestazione - legata anche durante la giornata ad interessanti momenti di divulgazione - più nell'aspetto della qualità della proposta culinaria, piuttosto che della quantità che non manca vista la forte domanda del pubblico. 


Per maggiori informazioni, visitate il sito del comune di Spirano: www.comune.spirano.bg.it