55/100 'Maharaja' (Bergamo): La cucina Indiana è altro

Che ci fosse desiderio di un nuovo ristorante Indiano a Bergamo è fuor di dubbio. Il buon vecchio 'Guru', effettivamente, ha ormai fatto il suo tempo.

Ecco quindi che all'inizio del 2012 fa la sua comparsa il Ristorante Maharaja, occupando l'ex 'Gare du Nord', in una zona centrale della città. Subito, ci si rende conto che l'operazione commerciale è tutt'altro che improvvisata. Imprenditoria locale dietro le quinte, personale indiano (vengono da New Delhi, così almeno dicono) ad accogliere gli ospiti. Battage mediatico importante, social network e Groupon subito impiegati per ampliare la clientela.


Locale di concezione internazionale, con reception 'alberghiera' all'ingresso, con tanto di tv led e salottino; di qui si accede alla sala principale, con separèe intarsiati in stile indiano sul fondo, riservati ai clienti alla carta: di questo ne abbiamo avuto diretta esperienza.


Eh sì perchè abbiamo testato il ristorante due volte in due mesi per poterne scrivere. La prima volta abbiamo cenato alla carta (e fatti accomodare nei suddetti appartati 'tavoli a baldacchino') e la seconda usufruendo del voucher di Groupon.

Non che il risultato sia stato differente: in questo non si può dire che con Groupon siamo stati trattati in maniera diversa. Appunto, il risultato è stato scarso entrambe le volte. Tra l'altro, il nostro giudizio è confortato dalla coppia di amici 'assaggiatori' che ci ha accompagnato nell'esperienza.

E qui arriviamo a bomba alla qualità della ristorazione e del servizio.

Partiamo con un calice di prosecco di mediocre qualità ad accompagnare gli antipasti. Vorremmo stendere un velo di pietà sulla qualità dei fritti, palesemente riscaldati ed usciti subito dalla cucina. Ci limitiamo alla cronaca fotografica: qui sotto i gommosi 'Samosa Sabzi'.


Il servizio che la volta scorsa era parso imbarazzante ma almeno giustificato da un locale al completo (90 coperti circa), comincia a scricchiolare e questa volta ci saranno al massimo 30 avventori.
Dobbiamo ricordare tre volte il vino e sollecitare le portate principali. I camerieri non sbarazzano gli antipasti e non sono assolutamente coordinati tra loro. La sensazione è che provengano da settori diversi da quello della ristorazione...

Il menu guidato prevedeva quindi la scelta di due piatti principali a testa, uno classico ed uno vegetariano, accompagnati da riso e pane naan.

Arrivano contemporaneamente 5 piatti sugli 8 ordinati: inspiegabile. Niente riso o pane. Per quelli dobbiamo attendere 10 minuti.

Che dire sulla qualità delle portate... appena dignitose. Le abbiamo terminate quindi si possono ritenere sufficienti, sebbene la cucina indiana sia decisamente altro. Il tripudio di spezie e di sapori, la freschezza delle materie prime, la colorata presentazione, qui sono sostutuite dall'aspetto monocromatico arancione e dal sapore uniforme dei piatti. Pare che la salsa che copre il chicken tikka masala sia la stessa del mix vegetariano (Navratan Korma). Non c'è traccia dei sapori forti, tutto è condensato in un'uniforme mediocrità, omogeneizzato in uno standard probabilmente accettabile per i palati adusi alla sola cucina nostrana.

Nelle foto di seguito abbiamo il Chicken Tikka Masala ed il Navratan Korma.



Il Pindi Chana (piatto a base di ceci con lo zenzero) è asciutto e non riusciamo a terminarlo.



Il servizio già zoppicante, si rivela ancora più stonato della pur mediocre cucina quando, fatto notare delle tre portate mancanti, ci viene detto che abbiamo sbagliato noi ad ordinare. Peraltro, pochi istanti prima ci avevano portato dei piatti a base di pesce che erano destinati ad altri...

Ci alziamo saltando dolce (che avevamo già mangiato la volta precedente e che eufemisticamente non era imperdibile) e caffè.

Salutiamo la receptionist che con sguardo distratto ci chiede se è andato tutto bene. Rispondiamo un 'benino' di cortesia. Manca la passione. Che nella caleidoscopica cucina Indiana (impropriamente la definiamo tale, ma ci sono centinaia di sfumature geografiche) è l'ingrediente principale.


---------------------------------------
Ecco come si compone il nostro giudizio:

Locale ed ambientazione: 70/100
Servizio: 40/100
Mise en place, coperto: 60/100
Antipasti: 45/100
Navratan Korma: 60/100
Chicken Tikka Masala: 65/100
Pindi Chana: 55/100
Riso, naan: 60/100
Dolci: 45/100