70/100 - 'Al Vecchio Tagliere' (Zanica - BG). Semplicità in una splendida cascina bergamasca

Una splendida cascina bergamasca restaurata con sapienza fa da cornice a questo rustico locale, uno dei quattro sotto il marchio "Al Vecchio Tagliere". Noi ne abbiamo provati altri, rimanendo sempre positivamente impressionati.
Ad accoglierci nella grande unica sala (ci sono dei tavoli nella bellissima corte esterna, ma non è ancora stagione) una solerte signora che ci fa accomodare ad un tavolo appartato. Di qui si scorge la cucina a vista dietro una bella vetrata in ferro battuto.
L'impressione è di un ambiente rustico chic, lineare ma accogliente, mise en place in carta paglia come si addice ad un antico cascinale, lampadine a vista e strumenti musicali collocati nelle nicchie delle finestre (qui si organizzano diverse serate a tema musicale).

Ordiniamo i famosi taglieri: un tagliere del Tagliere ed un tagliere vegetariano, con del vino sfuso che ci viene versato dalla bottiglia marchata "Vecchio Tagliere" nella brocca da quarto di litro. Il pane è molto buono e fatto in casa, accompagnato da grissini friabili e da una irresistibile schiacciata. Il cestino del pane verrà poi puntualmente rimpiazzato senza nostra richiesta.
L'attesa è breve (sono pochi i commensali) e i taglieri sono decisamente abbondanti: il tagliere del Tagliere prevede salumi misti, formaggi e polenta con salsiccia che viene servita a parte. Il tagliere vegetariano comprende verdure grigliate e formaggi, alcuni piccoli tortini di verdura.
Sono preparazioni semplici: sottolineo comunque la bontà di alcuni salumi (crudo e lardo), un po' meno il salame e la coppa. Dei formaggi ricordo positivamente l'erborinato. Nel tagliere vegetariano le verdure sono ben cotte, un po' deludenti i tortini, uno dei quali è gommoso.
Unica nota dolente: il vino che ci è stato servito la seconda volta differiva dal primo che avevamo apprezzato (pur chiedendo il medesimo).

Concludiamo con un'eccezionale torta ai due cioccolati (bianco e nero), dalla morbida consistenza. In accompagnamento due buoni espressi serviti in bicchierino.
In sostanza, una bella serata in un posto incantevole senza troppe pretese, per chi vuole godere di cibo genuino e semplice. La prossima volta proveremo le proposte cucinate.

Il conto? euro 42 in due... siamo comodamente nei 30euronondipiù a cranio