Cena @ Il Tagliere - Santa Brigida (BG)

Per un attimo abbiamo pensato di non divulgare l'eccellenza di questo magico posticino, di tenerlo gelosamente per noi. Ma avremmo fatto un torto a Claudia e Ivan, due persone splendide che ci mettono l'anima e una passione sconfinata nel gestire la loro creatura, Il Tagliere.


Sconfinata. Come la vista che si gode dalla veranda; un ambiente intimo, così natalizio e curato da somigliare alle malghe trentine. Non pacchiano, assolutamente. Semmai pieno, avvolgente, rassicurante.


Rassicurante. Rasserenante. Come il viso di Claudia ed i suoi occhi, che si illuminano quando racconta della figlia Giulia che ora è lontana, in America. Lei, Giulia, è co-protagonista del successo di questo luogo, con le sue conoscenze nel campo della comunicazione è riuscita ad espanderne la fama curando le riuscitissime pagine Facebook e Instagram (riferimenti in fondo al post).


L'incipit della cena, con una croccante focaccia all'olio sfornata espressa, scioglie il freddo di questa serata da lupi. Subito, un tagliere sontuoso fa capire quanto si tenga alla ricerca dei migliori prodotti del territorio.
Il salame autoctono si scioglie in bocca, così come il lardo abbinato alle castagne, tagliato sottile sottile.


Poi, l'estasi sopraggiunge con le frittelle di Branzi, una filante goduria che evoca gli sciàtt valtellinesi (siamo vicini qui), ma in meglio. Il fritto è croccante e leggero, una frittella tira l'altra, guarda che fili!!!
Dovrebbero brevettarle, sono una sciccheria.


Si sarebbe già satolli con gli antipasti. Però i primi in carta ci stuzzicano assai.
Gli gnocchi con farina di castagne sono equilibrati. Il dolce dell'impasto viene bilanciato dalla sapidità della salsa.


Altrettanto gustoso il bis di primi con delle consistenti tagliatelle fatte in casa ai funghi porcini ed i classici casoncelli che non possono davvero mancare in questo contesto.


C'è spazio per il dolce, non per i secondi. Un cavallo di battaglia di Ivan, la pera cotta nel vino con gelato alla cannella, rivela l'intelligenza dei gestori nella proposta di una fresca conclusione al pasto, dopo la consistente libagione di tipicità del territorio. L'impiattamento rivela una mano accurata, attenta ai dettagli. 



Il ventaglio di torte proposte a buffet è da imbarazzo della scelta. Claudia ci vizia con un bis in cui spicca la torta di mele.


Le dolcezze finali che accompagnano il caffè? Non banali. Meringhette e mele disidratate.


Claudia e Ivan hanno una parola per ognuno. I loro non sono clienti ma amici. Hanno parole di consolazione per chi crede ancora nel terzo posto dell'Inter mentre si gode una delle ottime pizze. Rassicurano altri avventori che la neve è prevista e ce ne sarà in abbondanza per salvare la stagione.



Se il cibo è lo specchio dell'anima, quello proposto da Claudia ed Ivan è davvero sincero.
Anche noi, alla fine della cena, abbiamo goduto della loro compagnia, come se fossimo vecchi amici, parlando delle passioni e del lavoro, mai così difficile come ora. La loro è una scelta di vita, non possono rinunciare all'aria di qui, alla maestosità delle montagne, all'asperità di una piccola valle lontana dai flussi turistici. Qui ci si deve venire per un motivo. Credeteci, Claudia ed Ivan ve ne offriranno molti. 




--------------------------------------------------------------------------------------
Ristorante Il Tagliere, Santa Brigida (BG), Via Muggiasca, 3
Instagram: iltaglieresb